Bollinger lancia la nuova bottiglia: le petit magnum oppure 1846

Posted on 2 giugno 2012

0


Bollinger ha presentato al London  International Wine Fair 2012 la nuova bottiglia che racchiuderà il prezioso liquido effervescente.

La maison champenoise Bollinger rivoluziona il mercato e lancia la nuova bottiglia chiamata 1846. Perchè questo nome che ci riporta al 19mo secolo?

Semplicemente perchè la bottiglia è ispirata da un vecchio flacone , appunto datato del 1846, ritrovato nelle cantine della storica maison ed è uno delle bottiglie più antiche della Champagne. Bollinger ama chiamare questa bottiglia anche “petit Magnum” perchè una delle particolarità di questo flacone è quello di avvicinarsi alle forme di una magnum: un collo più stretto ed una base più larga che avrà come scopo di rallentare lo scambio tra aria e vino in modo da offrire un prodotto di qualità superiore. Nel grafico qua sotto si vede bene la proporzione del collo della bottiglia che si avvicina sensibilmente al ratio perfetto. Il collo della bottiglia ha un diametro di 26 mm contro un diametro di una bottiglia magnum che si attesta sui 29 mm; mentre quello delle bottiglie standard misura 29 mm, come quello delle magnum, ma con un contenuto che è  di 75 cl contro i 1,5 litri delle magnum. Altre differenze si trovano misurando il diametro della bottiglia che misura 93 mm contro i 115 mm di una magnum standard ed i85 mm di una bottiglia standard.

Insomma la bottiglia è più larga e più stretta nel collo. Ma allora il detto che alla fine i “vecchi” hanno sempre ragione mi sembra molto appropriato se la bottiglia in questione l’avevano inventata già due secoli addietro….. Altra precisazione importante è quella del peso che è perfettamente identico alle bottiglie attuali. La nuova bottiglia sarà presente nei vari formati: mezze bottiglie, bottiglia, magnum e jeroboam come si può vedere nella foto sotto.

La prima cuvee a beneficiare degli effetti della nuova bottiglia sarà la Special Cuvee che è l’emblema della maison e che è già commercializzata. Poi toccherà al Bollinger Rosè, La Grande Annè, La Grande Annè Rosè, Bollinger RD e per finire la mitica Vieilles Vignes Francaises.  Invece la Cote aux Enfants e il Coteaux Champenoise della Bollinger conserveranno la classica bottiglia.

About these ads
Posted in: champagne, news